Trattamenti estetici

Faccetta Biomimetica

E’ universalmente riconosciuto che i denti anteriori, detti anche “denti del sorriso”, hanno un’importanza fondamentale nell’estetica del viso e più in generale della persona.

12.000 Impianti

inseriti fino a oggi

1.000 Corone

e faccette realizzati ogni anno

200 Installazioni

di ortodonzia estetica linguale

8 Professionisti

tra medici, igenisti e tecnici

20 Anni e più

di esperienza e formazione continua

Cos’è la faccetta biomimetica

Non solo estetica ma anche funzionalità

Si ricorre a questa tecnica nel caso in cui sia indispensabile ottenere dei risultati prevalentemente estetici ma anche funzionali.

Correggere gli inestetismi e i difetti dei “denti del sorriso” con le faccette in porcellana è una delle tecniche più valide.

La procedura da noi adottata prevede la costruzione di un sottile strato di porcellana dello stesso colore dei denti naturali del paziente e con una forma idonea a migliorare l’estetica dei denti e quindi del sorriso. Questo sottile “guscio di smalto” in porcellana viene quindi tenacemente e definitivamente incollato al dente che presenta i difetti estetici.

Sostituzione dell’involucro naturale del dente

Vengono chiamate “faccette” in quanto interessano solamente la faccia esterna del dente, cioè la zona estetica dei denti. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, le faccette in porcellana, una volta applicate al dente, sono molto resistenti e durature nel tempo.

Questa tecnica consente di migliorare l’estetica dei denti anteriori che presentano delle carie, delle vecchie otturazioni, delle fratture, degli inestetismi di forma (ad esempio denti piccoli o conoidi), degli inestetismi di posizione (ad esempio, spazio tra i denti, o denti leggermente storti), ed in parte inestetismi di colore.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi di questa metodica sono rappresentati dagli eccellenti risultati estetici che è possibile ottenere, dai ritocchi minimi che vengono effettuati al dente naturale, dall’elevata resistenza e durata nel tempo. Dal fatto che la porcellana non altera né modifica negli anni il suo colore e la sua forma.

Gli svantaggi sono rappresentati dai tempi di realizzazione più lunghi e dai costi maggiori rispetto alle otturazioni o ricostruzioni in materiale composito (cioè le cosiddette “otturazioni bianche”).

Perchè la porcellana?

Possiamo dire che le faccette in porcellana sono una via di mezzo tra le “corone o capsule in porcellana” e le semplici otturazioni bianche in materiale composito.

Le prime comportano il fatto che il dente venga completamente limato e ridotto a 360°, per cui risulta essere piuttosto demolitivo anche se a volte è indispensabile. Mentre per quanto riguarda le “otturazioni bianche in materiale composito” queste vengono normalmente utilizzate per otturazioni di ridotte dimensioni, hanno il vantaggio di essere applicate in una sola seduta e di essere relativamente economiche, hanno lo svantaggio di durare di meno, in quanto sono soggette a cambiamenti di colore e ad usurarsi.

Indicazioni

Discolorazioni dentali resistenti allo sbiancamento vitale:

  • discolorazione da tetracicline di grado III e IV
  • discolorazione per infiltrazione marginale

Denti anteriori richiedenti modificazioni morfologiche consistenti:

  • denti conoidi
  • chiusura di diastemi
  • allungamenti dei margini incisali

Riabilitazioni estetiche della dentatura anteriore compromessa:

  • fratture coronali estese
  • malformazioni congenite e acquisite.

La scelta delle faccette va privilegiata ogni volta che sia possibile rispetto a quella delle corone complete per l’evidente carattere di maggior conservazione dei tessuti dentali.

L’odontotecnico deve eseguire una ceratura diagnostica; tramite una mascherina in silicone, si prepara in bocca il provvisorio, che, invece, nei casi più complessi, si confeziona addirittura in laboratorio.

Risolvi i tuoi problemi di denti e torna a vivere una vita senza rinunce

© Copyright 2009-2018 - Studio Dentistico Dr. Eduardo Russo